LENTICCHIE IN UMIDO CON
GUANCIALE DI AMATRICE E AGLIO NERO DI VOGHIERA

Natale alle porte!

Le feste si avvicinano e – come tradizione vuole – la lenticchia non potrà di certo mancare sulle nostre tavole.

Ricca di carboidrati e proteine, la lenticchia – che deve il nome proprio alla sua forma circolare – è un legume annuale coltivato sin dall’antichità, nonché una delle prime 8 piante che compongono le così dette prime colture domesticate, cioè piante rese coltivabili dall’uomo.

Vediamo come rendere giustizia a un passato tanto lungo e glorioso:

  • per 4 persone

  • Ricetta facile

  • Ricetta economica

  • Preparazione lunga, c.ca 90′

Lo sapevi che…

Puoi rinunciare al guanciale se intendi abbinare le lenticchie al cotechino o servirle come contorno!

INGREDIENTI

– 250gr di Lenticchie di Castelluccio di Norcia IGP
– 1 cipolla piccola
– 6 spicchi di aglio Nero di Voghiera
– 1/2 litro di brodo vegetale
– 2 carote
– 2 coste di sedano
– 2 fette di Guanciale di Amatrice tagliate spesse (c.ca 0,5 cm)
– Sale e pepe
– Olio Extra Vergine di Oliva

Per guarnire:

– 1 fetta di Guanciale di Amatrice
– 4 fette di pane toscano
– 4 rametti di rosmarino

PROCEDIMENTO

Iniziamo mettendo in ammollo le lenticchie in acqua fredda per un’ora circa. Solo le lenticchie con la buccia spessa necessitano di un ammollo prolungato mentre quelle di Castelluccio di Norcia IGP hanno una buccia sottile. Nel frattempo prepariamo la base per il soffritto affettando finemente cipolla, carota e sedano che ripasseremo in padella a fuoco vivace con un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva.

Scoliamo le lenticchie e tuffiamole nel soffritto mescolando velocemente, quindi allunghiamo il tutto con brodo vegetale sufficiente a coprirle di un paio di cm circa e lasciamo bollire a fuoco lento per 40′ o finché le lenticchie non saranno tenere.

Mentre aspettiamo che le lenticchie cuociono, affettiamo a dadini il guanciale di Amatrice e rosoliamolo in padella a fuoco vivace fino a renderlo croccante, poi occupiamoci del pane toscano che taglieremo a fette e abbrustoliremo in forno.

Aiutandoci con il brodo vegetale, mettiamo ad ammorbidire per 5-10′ gli spicchi di aglio Nero di Voghiera nel bicchiere di un mixer a immersione, quindi frulliamoli aggiungendo un filo d’olio extra vergine di oliva fino ad ottenere una emulsione cremosa.

Ultimata la cottura delle lenticchie aggiungiamo una parte del guanciale e lasciamo insaporire qualche minuto.

Serviamo le lenticchie in umido ponendo una base generosa di crema di aglio Nero di Voghiera sul fondo del piatto, le lenticchie e un crostino di pane caldo. Guarniamo con il guanciale rimasto e un ciuffo di rosmarino fresco.

Buon appetito!