RAVIOLI CON TARASSACO, RICOTTA, AGLIO NERO DI VOGHIERA, MENTA E SALVIA

Ravioli con ricotta, Aglio Nero e Tarassaco!

Il Tarassaco, o più comunemente chiamato “Dente di Leone”, è noto principalmente per le proprietà benefiche che se ne ricavano consumandolo a scopo erboristico… ma avete mai provato ad utilizzarlo in cucina?

Cristina, in questa ricetta, lo ha saltato in padella e poi frullato con ricotta, timo, salvia e menta per creare il ripieno di questi bucolici e incantevoli ravioli. Qualche goccia di crema d’aglio Nero di Voghiera e foglie di menta e salvia, decorano il piatto.

Perciò, mani in pasta e scopriamo assieme come prepararli!

  • Difficoltà bassa

  • Costo basso

  • Preparazione 15′ circa

  • Cottura 5′ circa

Lo sapevi che…

Nella mitologia si narra che Teseo sotto consiglio di Hecate mangiò per 30 giorni di fila solo denti di leone, per diventare abbastanza forte e sconfiggere il Minotauro. Infatti, nel linguaggio dei fiori il tarassaco simboleggia la fiducia, la forza e la speranza.

INGREDIENTI

per 1 porzione

  • 70gr semola o farina
  • q.b acqua tiepida
  • un pizzico di sale

Per il ripieno dei ravioli e per il condimento

  • Tarassaco o erette di campo
  • 100gr ricotta vaccina o di capra
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • menta, timo, salvia
  • q.b. sale e pepe
  • 2 cucchiaini olio EVO
  • crema d’aglio Nero di Voghiera

PROCEDIMENTO

Per prima cosa, puliamo bene il tarassaco – o le erbette di campo – e facciamolo saltare velocemente in padella per qualche minuto. Mettiamolo nel frullatore insieme alla ricotta, un cucchiaio di parmigiano, timo, salvia e menta e frulliamo il tutto fino ad ottenere una crema densa e, se vogliamo un ripieno più compatto, aggiungiamo mezza patata bollita. Aggiustiamo di sale e pepe facendo attenzione a non salare troppo poichè il tarassaco è già abbastanza saporito di suo.
Ora, occupiamoci della sfoglia: impastiamo la semola o la farina con un po’ d’acqua tiepida, aggiungiamo una grattugiata di scorza di limone e un pizzico di sale e quando l’impasto risulterà compatto e omogeneo lasciamolo a riposo per 30 minuti.
Terminato il tempo di riposo, tiriamo l’impasto fino ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile – se usate la macchina per tirare la pasta dovete fare riferimento al penultimo numero – poi, con l’aiuto di un coppapasta di 8-10 cm, ricaviamo dei cerchi di sfoglia. A questo punto, mettiamo una pallina d’impasto al centro della sfoglia e chiudiamo i ravioli a forma di mezzaluna. 
Cuociamo i ravioli in abbondante acqua per circa 2 minuti al massimo. Poi, ripassiamoli un minuto in padella antiaderente con 2 cucchiaini d’olio EVO e impiattiamo aggiungendo qualche goccia di crema di aglio Nero di Voghiera e qualche fogliolina di menta, timo e salvia.

Buon appetito!

Hai una ricetta con il nostro aglio Nero di Voghiera di cui sei particolarmente orgoglioso/a? Condividila con noi, scrivici a ricette@nerofermento.it indicandoci dosi, procedimento e una bella foto del risultato, le più interessanti le pubblicheremo su questo blog e sui nostri social!