RISOTTO CARNAROLI CON CALAMARETTI, ZUCCHINE E POLVERE DI AGLIO NERO DI VOGHIERA

Risotto Carnaroli con ciuffi di calamaretti, zucchine e polvere di aglio Nero di Voghiera! 

Il riso è uno degli alimenti più completi dal punto di vista nutrizionale e ci salva sempre da un pranzo improvvisato poiché, con qualsiasi ingrediente lo abbini, è sempre buono!

Oggi Sara Zignani ce lo propone in una versione fresca e gustosa con ciuffi di calamaretti, zucchine e polvere di aglio Nero di Voghiera.

Scopriamo insieme la ricetta, seguiteci!

  • Difficoltà bassa

  • Costo basso

  • Preparazione 30′ circa

  • Cottura 10′ circa

Lo sapevi che…

Una leggenda cinese racconta che in un tempo molto lontano una grave carestia colpì il paese e che il genio Buono, vedendo le sofferenze dei contadini, sacrificò tutti i suoi denti, disperdendoli in una palude. L’acqua trasformò i denti in semi da cui germogliarono poi migliaia di piantine di riso. Da allora, dove c’è riso c’è abbondanza e il lancio dello stesso sugli sposi simboleggia amore e fertilità.

INGREDIENTI

per 3 porzioni

  • 250g  Riso Carnaroli
  • brodo di verdure
  • 400gr ciuffi di calamaretti freschi
  • 2 zucchine grandi
  • q.b. prezzemolo
  • q.b. scorza di limone
  • q.b. erba cipollina
  • 1/2 bicchiere vino bianco fermo
  • q.b. olio EVO e sale

PROCEDIMENTO

Per prima cosa, scaldiamo in una grande padella antiaderente un filo d’olio e una manciata di erba cipollina. Dopo qualche minuto, facendo attenzione che il fuoco non sia eccessivamente alto, aggiungiamo 2 zucchine tagliate a rondelle fini.

Mentre aspettiamo che le zucchine si dorino appena restando consistenti, sciacquiamo i ciuffi di calamaretti già puliti.

Dopo 6-7 minuti, aggiungiamo i nostri ciuffi di calamaretti nella padella assieme alle zucchine, alzando il fuoco –  è normale che emetta un po’ di liquido – bisognerà pazientare qualche minuto in più in attesa che venga riassorbito.

A questo punto, aggiungiamo 250gr di riso carnaroli e lo lasciamo tostare assieme a zucchine e i ciuffi a fuoco vivo; quando il riso avrà assorbito bene il sughetto, un attimo prima che si possa attaccare alla padella, aggiungiamo 1\2 bicchiere di vino bianco fermo e quando è evaporato del tutto, iniziamo ad aggiungere poco per volta il brodo di verdure ben caldo.

Da ora in poi, per 15 minuti facciamo attenzione che il risotto non si asciughi troppo e aggiungiamo qualche mestolo di brodo ogni tanto, rimestando lentamente quando necessario.

Due minuti prima che la cottura sia ultimata, aggiungiamo il prezzemolo fresco ed un filo d’olio, girando vigorosamente con un cucchiaio di legno affinché il riso rilasci il suo amido e crei la cosiddetta cremina.

Impiattiamo versando il risotto in tre piatti fondi, aggiungiamo la scorza di limone fresco non trattato ed un altro giro d’olio a freddo. Dulcis in fundo, la nostra polvere di aglio Nero di Voghiera.

Buon appetito!

Hai una ricetta con il nostro aglio Nero di Voghiera di cui sei particolarmente orgoglioso/a? Condividila con noi, scrivici a ricette@nerofermento.it indicandoci dosi, procedimento e una bella foto del risultato, le più interessanti le pubblicheremo su questo blog e sui nostri social!