VELLUTATA FREDDA DI CAROTE
“ZENZERO E CANNELLA” ALL’AGLIO NERO

Vellutata fredda di carote “zenzero e cannella” con aglio Nero di Voghiera, chips di guanciale e yogurt greco.

Chi ha detto che le vellutate sono appannaggio delle gelide giornate invernali? Proprio come il più celebre gazpacho andalusoanche una semplice vellutata di carote può essere facilmente rivisitata per i climi estivi dandole un tocco di freschezza inaspettato.

La ricetta di oggi infatti sostituisce la panna con un più fresco yogurt greco e insaporisce il tutto con una generosa dose di zenzero e una spolverata di cannella, ideali per bilanciare la dolcezza delle carote, mentre le chips di guanciale doneranno croccantezza e sapidità.

Scopriamo come si fa!

  • Difficoltà facile

  • Costo basso

  • Preparazione 45′

Lo sapevi che…

Cerchi una ricetta vegetariana? Sostituisci il guanciale con alcuni germogli di soia e ravanello, daranno croccantezza e freschezza a un piatto per nulla banale!

INGREDIENTI

per 2 persone
– 350 g carote
– 4 spicchi di aglio Nero di Voghiera
– 1 porro
– 1 radice di zenzero
– 1 patata grande
– 1 fetta di guanciale (c.ca 60gr)
– 1 vasetto di yogurt greco naturale
– Sale e pepe
– olio extra vergine di oliva
– cannella in polvere e peperoncino fresco

in accompagnamento

– Formaggio di capra
– Pan grattato
– 1 uovo
– Olio di semi

PROCEDIMENTO

Iniziamo pelando le carote e la patata, tagliamole grossolanamente e rosoliamole in un filo di olio che avremo intanto fatto scaldare. Aggiungiamo quindi il porro affettato e lo zenzero tritato, mescoliamo velocemente per qualche minuto quindi copriamo con acqua e facciamo sobbollire fino a quando le carote non saranno cotte.

A cottura ultimata aggiungiamo l’aglio Nero di Voghiera tritato e un paio di cucchiai di yogurt, quindi frulliamo con un mixer a immersione fino a ottenere una consistenza cremosa (eventualmente aggiungendo acqua se dovesse legare troppo). Insaporiamo con la cannella e il peperoncino, aggiustiamo di sale e pepe e lasciamo raffreddare.

A parte scottiamo il guanciale tagliato a fiammiferi fino a renderlo croccante e, volendo, prepariamo le crocchette di chèvre: facciamo delle palline di formaggio di capra, immergiamole nell’uovo sbattuto e ripassiamole nel pan grattato, quindi friggiamole in abbondante olio di semi bollente.

Serviamo la zuppa ben fredda, poniamo al centro tre o quattro crocchette di chèvre, adagiamo su di esse il guanciale croccante e guarniamo con alcuni cucchiai di yogurt e una spolverata di cannella e peperoncino.

Buon appetito!