CAPPELLETTI AL BACCALÀ MANTECATO E CREMA DI NERO DI VOGHIERA

Cappelletti al baccalà mantecato e crema di Nero di Voghiera

Inauguriamo lo spazio di C’è Fermento!, il blog di NeroFermento dedicato al mondo dell’aglio nero e dei suoi molteplici usi, con una ricetta degli chef Mattia Borroni (Alexander – Ravenna) e Daniele Baruzzi (Insolito – Russi). I due chef hanno realizzato questi fenomenali cappelletti al baccalà mantecato su fonduta di Parmigiano Reggiano di montagna, cipolla di Medicina e crema di Nero di Voghiera.

Curiosi di provarli? Vediamo insieme una versione più semplice della loro ricetta.

Ingredienti per 4 persone:

Cappelletti:

Sfoglia tradizionale
200gr di baccalà dissalato
2dl di latte
1dl di acqua
sale, pepe e olio EVO

Crema di Nero di Voghiera:

5dl di brodo vegetale
8 spicchi di Nero di Voghiera
Olio Extra Vergine di Oliva

Procedimento:
Iniziamo tirando la sfoglia secondo il metodo tradizionale e lasciamola riposare. Quindi prepara il brodo vegetale secondo la ricetta che preferisci (noi suggeriamo un brodo limpido e delicato, con carote, zucchine, porro e sedano) e ammolla gli spicchi di Nero di Voghiera nel brodo caldo per 3-5’ a seconda delle dimensioni. Trascorso il tempo, togli gli spicchi, inseriscili nel bicchiere di un mixer e frullali aggiungendo a filo il brodo fino a raggiungere la consistenza desiderata, infine condisci con un filo di olio EVO e metti il tutto da parte. Cuoci ora il baccalà per 20’ con acqua e latte, frullalo con il mixer a immersione aggiungendo a filo l’olio EVO fino a ottenere un impasto spumoso e lascialo riposare. Stendi la sfoglia ricavandone i riquadri per i cappelletti, quindi farciscili con l’impasto di baccalà e chiudili. Cuoci i cappelletti in abbondante acqua salata, scolali e guarniscili con la crema di Nero di Voghiera e un ciuffo di prezzemolo.

Voilà, semplice non credi?

Se dovesse avanzarne, usa la crema di Nero di Voghiera come ingrediente per primi piatti e risotti ricercati, oppure per arricchire piatti di carne o pesce, gustose bruschette o in abbinamento ai formaggi: darà un tocco di sapore inaspettato!

Sei orgoglioso del risultato? Condividilo con noi e lo pubblicheremo in questo blog e sui social. Scrivici su ricette@nerofermento.it!